Direttive Administration Server e messaggi di errore: IBM HTTP Server
Amministrazione del sistema Documentazione di IBM HTTP Server

Uso delle direttive di Administration Server e identificazione dei messaggi di errore

In questa sezione vengono fornite le informazioni per l'utilizzo delle direttive di Administration Server e per identificare i messaggi di errore. I collegamenti alle informazioni correlate vengono visualizzati alla fine di questa sezione.

Uso delle direttive di Administration Server

Nella seguente sezione vengono fornite informazioni dettagliate sulle direttive di Administration Server incluse le descrizioni delle direttive, le impostazioni predefinite, gli ambiti, la sintassi e le note associate Nota:.

Sezione <AdminRoot>

  • Descrizione: definisce i file di configurazione di IBM HTTP Server o del server di destinazione configurati da Administration Server. Ogni sezione <AdminRoot> si riferisce ad una serie univoca di file di configurazione per il server di destinazione. Il file di configurazione di Administration Server richiede almeno una sezione <AdminRoot>. La directory ServerRoot e il file di configurazione identificano una configurazione di destinazione. È possibile avere più di una direttiva <AdminRoot> con lo stesso argomento root in quanto in una directory ServerRoot possono esserci diversi file di configurazione di livello superiore. Alle sezioni <AdminRoot> vengono applicate una serie di direttive aggiuntive. Queste direttive hanno ambiti limitati alle relative sezioni <AdminRoot> dichiarate.
  • Impostazione predefinita: root_server
  • Modulo: mod_core
  • Istanze multiple nel file di configurazione: sì
  • Ambito: configurazione server
  • Sintassi: <AdminRoot server_root> ... </AdminRoot>
       <AdminRoot "/usr/local/apache">
          AdminAlias "My Favorite Server"
          TargetServerRoot "/usr/local/apache"
          TargetServerConfig conf/httpd_test.conf
          TargetAdminAllowDir /usr/local/apachea
          AdminAllowDir /usr/local/apacheb deep
       </AdminRoot>
    

    Nota: Si verifica un errore se non viene specificato server_root.

  • Valori: percorso alla directory root.

AdminAlias

  • Descrizione: specifica un alias per il server di destinazione.
  • Impostazione predefinita: nome del percorso completo del valore specificato dalla direttiva TargetServerConfig nella sezione <AdminRoot>.
  • Modulo: mod_core
  • Istanze multiple nel file di configurazione: sì
  • Ambito: configurazione server
  • Sintassi - AdminAlias <alias_server>
  • Valori: se nella sezione <AdminRoot> non viene dichiarato alcun AdminAlias, come impostazione predefinita verrà utilizzato il nome del percorso completo definito nel file di configurazione di livello superiore del server di destinazione.

AdminAllowDir

Gli aggiornamenti alla sezione "Directory accessibili dalla configurazione", presenti su Introduzione > Gestione server creano una direttiva secondaria AdminAllowDir di AdminRoot. Tale direttiva controlla l'accesso della directory all'interno della GUI di Administration Server. Administration Server permette l'accesso ai file e alle directory specificate nella direttiva secondaria AdminAllowDir di AdminRoot.

  • Descrizione: dichiara le directory visualizzabili mediante le funzioni di browser di Administration Server. L'opzione deep consente di accedere tramite browser alle sottodirectory della directory AdminAllowDir. Se non è possibile sfogliare le sottodirectory, è possibile specificare l'opzione shallow.
  • Impostazione predefinita: se questa direttiva non viene specificata, non è possibile accedere con la funzione di browser alle directory o ai file. Se non viene specificata l'opzione deep o shallow, l'impostazione predefinita del server è shallow.
  • Modulo: mod_core
  • Istanze multiple nel file di configurazione: sì
  • Ambito: configurazione server
  • Sintassi: AdminAllowDir <directory> [deep | shallow]
  • Valori: percorso alle directory visualizzabili nel server.

TargetAccessConfig

  • Descrizione: specifica il percorso del file di configurazione con accesso di livello superiore del server di destinazione. E' possibile specificare un percorso assoluto oppure uno relativo. Se specificato come percorso relativo, il ServerRoot specificato nella sezione <AdminRoot> viene considerato come directory root.
  • Impostazione predefinita: conf/access.conf
  • Modulo: mod_core
  • Istanze multiple nel file di configurazione: sì
  • Ambito: configurazione server
  • Sintassi: TargetAccessConfig <percorso_file>
  • Valori: percorso al file di configurazione di accesso.

TargetResourceConfig

  • Descrizione: specifica il percorso del file di configurazione della risorsa per il server di destinazione. E' possibile specificare un percorso assoluto oppure uno relativo. Se specificato come percorso relativo, il ServerRoot specificato nella sezione <AdminRoot> viene considerato come directory root.
  • Impostazione predefinita: conf/srm.conf
  • Modulo: mod_core
  • Istanze multiple nel file di configurazione: sì
  • Ambito: configurazione server
  • Sintassi: TargetResourceConfig <percorso_file>
  • Valori: percorso al file di configurazione risorsa.

TargetServerConfig

  • Descrizione: specifica il percorso del file di configurazione di livello superiore per il server di destinazione. E' possibile specificare un percorso assoluto oppure uno relativo. Se specificato come percorso relativo, il parametro root_server specificato nella sezione <AdminRoot> viene utilizzato come directory root.
  • Impostazione predefinita: conf/httpd.conf
  • Modulo: mod_core
  • Istanze multiple nel file di configurazione: sì
  • Ambito: configurazione server
  • Sintassi: TargetServerConfig <percorso_file>
  • Valori: percorso al file httpd.conf.

Identificazione dei messaggi di errore di Administration Server

In questa sezione vengono identificati vari messaggi di errore del server e le operazioni appropriate da effettuare.

Messaggi generici di operazioni riuscite

Di seguito è riportato un messaggio generico che indica un'operazione riuscita: Pronto

Messaggi di riavvio del server

Di seguito sono riportati i messaggi relativi al riavvio del server:

  • ADM1202I: la richiesta di avvio è stata inviata con esito positivo
  • ADM1204I: la richiesta di arresto è stata inviata con esito positivo
  • LADM1206I: la richiesta di riavvio è stata inviata con esito positivo
  • ADM1208W: richiesta di arresto ignorata! Il server NON è in esecuzione
  • ADM1210W: richiesta di riavvio ignorata! Il server NON è in esecuzione
  • ADM1212W: richiesta di avvio ignorata! Il server è già in ESECUZIONE
  • ADM1214E: richiesta di avvio non riuscita! Controllare i file di log degli errori (Consultare le informazioni)
  • ADM1216E: richiesta di arresto non riuscita! Controllare i file di log degli errori (Consultare le informazioni)
  • ADM1218E: richiesta di riavvio non riuscita! Controllare i file di log degli errori (Consultare le informazioni)
  • ADM1220E: richiesta non completa. Errore di sintassi nel file di configurazione '%s'. (Consultare le informazioni)
  • ADM1221I: attendere il riavvio di Administration Server.
  • ADM1222E: richiesta di riavvio al server di destinazione non riuscita. (Consultare le informazioni)
  • ADM1224E: riavvio di Administration Server non riuscito.
  • ADM1226E: il controllo ortografico del file di configurazione '%s' ha avuto esito negativo. (Consultare le informazioni)

Errori del file di configurazione di destinazione

Di seguito sono riportati i messaggi relativi al file di configurazione di destinazione:

  • ADM1228E: la riga %d nel file '%s' supera la lunghezza massima di riga di %d caratteri.
  • ADM1230E: errore di sintassi nel file '%s' alla riga %d.
  • ADM1232E: rilevata riga vuota non valida nel file '%s' alla riga %d. Le righe vuote potrebbero non seguire un carattere di continuazione.
  • ADM1234E: rilevata sintassi del carattere di continuazione non valida nel file '%s' alla riga %d.
  • ADM1236E: l'ambito dispone di un ambito principale non valido nel file '%s' alla riga %d. (Consultare le informazioni)
  • ADM1238E: non è stata rilevata nessuna tag di chiusura corrispondente per l'ambito <%s...> nel file '%s' alla riga %d.
  • ADM1240E: la stringa supera la dimensione massima del buffer di %d caratteri nel file %s alla riga %d.
  • ADM1242E: rilevato tipo di ambito <%s...> non valido nel file di configurazione.
  • ADM1244E: rilevato errore interno di Administration Server relativo al tipo di ambito <%s...>.

Errori di lettura e scrittura

Di seguito sono riportati i messaggi relativi agli errori di lettura e scrittura:

  • ADM1246E: È stato specificato un percorso non valido "%s". (Consultare le informazioni)
  • ADM1248E: ricevuto codice di errore %d durante il tentativo di apertura del file "%s". (Consultare le informazioni)
  • ADM1250E: le impostazioni utente di Administration Server non consentono l'accesso al file "%s". (Consultare le informazioni)
  • ADM1252E: errore nella lettura della riga %d nel file "%s".
  • ADM1254E: ricevuto codice di errore %d nel tentativo di ottenere le informazioni di stato sul file "%s".
  • ADM1256E: il file "%s" è stato modificato sul disco dall'ultimo aggiornamento.
  • ADM1258E: ricevuto codice di errore %d durante la scrittura sul file "%s".

Problemi nella tabella di commutazione cfgdata

Di seguito sono riportati i messaggi relativi ai problemi nella tabella di commutazione cfgdata:

  • ADM1260E: specificato argomento di visualizzazione '%s' non valido per il campo'%s'.
  • ADM1262E: specificati argomenti di scrittura '%s' non validi per il campo '%s'.
  • ADM1264E: nome direttiva '%s' non valido inviato alla funzione.
  • ADM1266I: i seguenti moduli non sono attualmente caricati: %s.

Problemi con le immissioni dell'utente

Di seguito sono riportati i messaggi relativi ai problemi con le immissioni dell'utente:

  • ADM1268I: combinazione attività-ambito non compatibile. (Consultare le informazioni)
  • ADM1270I: impossibile duplicare l'ambito root.
  • ADM1272I: l'ambito %s duplicato è già esistente.
  • ADM1274I: l'ambito root non può essere spostato.
  • ADM1276I: non è stato specificato alcun nome ambito.
  • ADM1278E: dati '%s' non validi reinviati alla variabile '%s'.

Errori interni

  • ADM1280E: errore interno di Administration Server: errore durante l'analisi della stringa di query.
  • ADM1282E: errore interno di Administration Server: sintassi della stringa di query non valida.
  • ADM1284E: errore interno di Administration Server: specificato nome variabile '%s' non valida nella stringa di query.
  • ADM1286E: errore interno di Administration Server: impossibile ottenere l'ambito '%s'.
  • ADM1288E: errore interno di Administration Server: non è stato specificato alcun ambito AdminRoot nel file di configurazione di Administration Server.
  • ADM1290E: errore interno di Administration Server: specificato identificativo ambito '%d' non valido per la ricerca di direttive.
  • ADM1292E: errore interno di Administration Server: stringa dati vuota non prevista.
  • ADM1294E: errore interno di Administration Server: direttiva '%s' non valida inviata alla funzione.
  • ADM1296E: errore interno di Administration Server: il numero di argomenti ha superato il limite massimo di %d, iniziando con il token '%s'.
  • ADM1298E: errore interno di Administration Server: sintassi di matrice non valida nei dati restituiti dal modulo.
  • ADM1300E: errore di sintassi nel percorso '%s' restituito dal modulo.
  • ADM1302E: la ricerca nei file non abilitata per nessuna directory. Consultare le informazioni
  • ADM1304E: errore interno di Administration Server: ricevuto codice di errore %d durante il tentativo di creazione di un pipe.
  • ADM1306E: specificato il percorso root di installazione non valido per "%s". Correggere l'errore indicando il percorso in cui è installato il server Apache.
  • ADM1308E: errore interno di Administration Server: ricevuto codice di errore %d durante il tentativo di duplicazione di un processo.
  • ADM1310E: ricevuto codice di errore %d durante il tentativo di duplicazione di un descrittore file.
  • ADM1312E: si è verificato un errore durante la lettura delle informazioni di richiesta.
  • ADM1314E: i cookie presenti sul browser sono disabilitati.

Richiesta terminata con esito negativo! Controllare la registrazione.

Errore di runtime durante l'avvio o il riavvio di IBM HTTP Server.

  1. Controllare il log degli errori di Administration Server admin_error.log, per conoscerne le cause possibili. Andare a Introduzione > Visualizza registrazioni Admin.
  2. Andare a Registrazioni > Visualizza registrazioni. Controllare il log degli errori di IBM HTTP Server, error.log per le possibili cause.
  3. Tentare di avviare IBM HTTP Server come un processo: apache -f <fileconfig>. Avviando IBM HTTP Server come un servizio utilizzando net start, è possibile eliminare alcuni errori di run-time. Potrebbe essere visualizzato un errore che indica l'impossibilità di avviare il servizo senza ulteriori informazioni.

Impossibile riavviare il server di destinazione.

Controllare i messaggi restituiti dal server. Se il messaggio indica un possibile errore nella scrittura della direttiva o un modulo mancante, si può supporre che il modulo che elabora la direttiva non sia stato caricato. L'approccio riportato di seguito rileva quale modulo è necessario caricare:

  1. Andare a Visualizza configurazione > Indice direttive, trovare e selezionare il nome della direttiva. Viene visualizzata l'attività dove è possibile impostare la direttiva.
  2. Controllare il messaggio restituito visualizzato nella parte superiore relativo ai moduli richiesti per la pagina.
  3. Attivare la Guida se nel messaggio restituito viene visualizzato un elenco di moduli non caricati. Selezionare le voci presenti sulla pagina fino a quando verrà visualizzato il nome della direttiva mancante in fondo alla pagina. Il nome del modulo che elabora ogni direttiva viene visualizzato accanto al nome della direttiva.
  4. Fare clic sul nome del modulo nel messaggio restituito se questo viene elencato nel messaggio restituito. Viene visualizzata la pagina Sequenza modulo. È possibile caricare il modulo necessario o annullare l'impostazione della direttiva in modo che l'errore di riavvio non venga visualizzato.
  5. Riavviare il server.

Il controllo della sintassi del file di configurazione ha avuto esito negativo.

Controllare nei messaggi restituiti dal server le descrizioni della direttiva, il nome e la natura dell'errore di sintassi. Per individuare la direttiva e correggere l'errore, procedere come segue:

  1. Andare a Visualizza configurazione > Indice direttiva, trovare e selezionare il nome della direttiva. Viene visualizzata l'attività dove è stata impostata la direttiva.
  2. Attivare la Guida e selezionare le voci presenti sulla pagina fino a quando verrà visualizzato il nome della direttiva nell'area della guida in fondo alla pagina. e.
  3. Apportare le correzioni necessarie nei campi di immissione dove è impostata la direttiva.
  4. Riavviare il server.
  5. Nota: Alcune impostazioni delle direttive interessano più di un campo di immissione.

Campo di applicazione principale non valido

Un ambito è presente in un ambito parent non valido. Gli ambiti hanno una struttura gerarchica con le seguenti relazioni valide:

  • <Globale>
    • <SNMP>
    • <Limite>
    • <File>
    • <Corrispondenza File>
      • <Limite>
    • <Ubicazione>
      • <Limite>
    • <Corrispondenza ubicazione>
      • <Limite>
    • <Directory>
      • <File>
      • <Corrispondenza File>
      • <Limite>
    • <Corrispondenza Directory>
      • <File>
      • <Corrispondenza File>
      • <Limite>
    • <Host Virtuale>
      • <Ubicazione>
      • <Corrispondenza ubicazione>
      • <Directory>
      • <Corrispondenza Directory>
      • <File>
      • <Corrispondenza File>
      • <Limite>

E' stato specificato un percorso non valido.

Il server non riesce ad individuare il percorso specificato o non riesce ad analizzarlo come percorso.

Riservato agli utenti AIX
Riservato agli utenti HP Riservato agli utenti Linux Riservato agli utenti Solaris

Errore durante il tentativo di aprire il file.

L'errore può essere stato causato dal fatto che il file non esiste oppure perché non si dispone del permesso di accesso. Oltre all'accesso ad Administration Server è possibile che il sistema operativo richieda autorizzazioni per file e directory. Vedere Autorizzazioni file per informazioni più specifiche riguardo l'esecuzione su AIX, HP, Linux o Solaris.

Le impostazioni utente di Administration Server non consentono di accedere al file.

Il file a cui si tenta di accedere non si trova in una directory abilitata all'accesso da Administration Server. In Introduzione > Gestione server, è possibile specificare le directory del file system a cui può accedere da Administration Server.

Nota: Tali impostazioni sono separate dalle autorizzazioni di accesso richieste del sistema operativo.

Applicabile agli utenti AIX
Applicabile agli utenti HP Applicabile agli utenti Linux Applicabile agli utenti Solaris

Si è verificato un errore durante la scrittura del file.E' possibile che non sia consentito l'accesso in scrittura.

Oltre all'accesso ad Administration Server, possono essere necessarie autorizzazioni per file e directory. Vedere Autorizzazioni file per informazioni più specifiche riguardo l'esecuzione su AIX, HP, Linux o Solaris.

Attività e associazioni dei campi di applicazione incompatibili.

Le attività vengono organizzate in impostazioni di direttive associate, valide entro campi di applicazione definiti. Segue un elenco di ambiti validi per ogni attività. Nell'elenco sono contenute solo attività limitate dall'ambito.

Nome attività   Ambiti valido
Impostazioni di base
Impostazioni nucleo:   <Globale>, <Host Virtuale>

Proprietà avanzate:   <Globale>

Opzioni server:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Intestazioni:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Scadenza cache:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Sequenza moduli:   <Globale>

File supplementari:   <Globale>

Intestazioni meta:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

 
Indicizzazione
Opzioni:   <Globale>, <Host Virtuale>, <Directory>, <Corrisp. Directory>

File:   <Globale>, <Host Virtuale>, <Directory>, <Corrisp. Directory>

Icone:   <Globale>, <Host Virtuale>, <Directory>, <Corrisp. Directory>

Descrizioni file:   <Globale>, <Host Virtuale>, <Directory>, <Corrisp. Directory>

Descrizioni icone:   <Globale>, <Host Virtuale>, <Directory>, <Corrisp. Directory>

 
Accesso generale
Accesso generale:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>, <Limite>

Accesso individuale:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>, <Limite>

Accesso di gruppo:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>, <Limite>

Altri accessi:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>, <Limite>

Accesso anonimo:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>, <Limite>

 
Sicurezza
Sicurezza server:   <Globale>

Autorizzazione host:   <Host Virtuale>

Autorizzazione directory:   <Directory>, <Corrispondenza Directory>

CRL (Certificate Revocation List):   <Globale>, <Host Virtuale>

Acceleratore crittografico:   <Globale>, <Host Virtuale>

 
Registrazioni
Registrazioni principali:   <Globale>, <Host Virtuale>

Altre registrazioni:   <Globale>, <Host Virtuale>

Registrazione directory:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Visualizzazione registrazioni:   <Globale>, <Host Virtuale>

 
Definizioni
Messaggi:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Alias:   <Globale>, <Host Virtuale>

Reindirizzamenti:   <Globale>, <Host Virtuale>

Directory nome utente:   <Globale>, <Host Virtuale>

 
Script
Azioni associate:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Definizione variabili:   <Globale>, <Host Virtuale>

Annullamento impostazione variabili:   <Globale>, <Host Virtuale>

Variabili condizionali:   <Globale>

Ricerca browser:   <Globale>

 
Prestazioni
Impostazioni server:   <Globale>

Impostazione cache:   <Host Virtuale>, <Directory>, <Corrisp. Directory>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>

SNMP:   <SNMP>

 
MIME
File MIME:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Tipi MIME:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Accodamenti MIME:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Gestori documenti:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Rimozione gestori:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>

File di lingua:   Tutti gli ambiti, eccetto <Limite> e <SNMP>

Gestione tipo:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>

 
Fast CGI
Server interno:   <Globale>, <Host Virtuale>

Configurazione:   <Globale>

Server esterno:   <Globale>

Accesso:   <Directory>, <Corrispondenza Directory>

 
File system
Attivazione DAV:   <Directory>, <Corrisp. Directory>, <File>, <Corrispondenza File>, <Ubicazione>, <Corrispondenza ubicazione>

Impostazioni DAV:   <Globale>, <Host Virtuale>

 
Proxy
Cache Proxy:   <Globale>, <Host Virtuale>

Impostazioni Proxy:   <Globale>, <Host Virtuale>

 
Visualizzazione configurazione
Modifica configurazione:   Tutti gli ambiti

 

La ricerca dei file non è abilitata in nessuna directory.

Administration Server non ha specificato l'accesso ad alcuna directory. Andare a Introduzione > Gestione server per specificare le directory del file system a cui può accedere Administration Server.

Nota: Tali impostazioni rimangono distinte dalle autorizzazioni di accesso necessarie del sistema operativo.

Riservato agli utenti UNIX

Concessione delle autorizzazioni dei file

Oltre all'accesso ad Administration Server, esistono requisiti di autorizzazioni file e directory per la normale gestione del sistema UNIX.

IBM Administration Server riceve le autorizzazioni file per ogni richiesta dalle direttive User e Group, nel file di configurazione di Administration Server admin.conf.

  • Tutte le directory a cui è consentito l'accesso tramite la direttiva AdminAllowDir, devono disporre almeno dell'autorizzazione di accesso ai file in lettura per l'ID utente, o per il Gruppo nel file di configurazione di Administration Server admin.conf.
  • Per i file o le directory contenenti file di configurazione, ad esempio /conf, httpd.conf, o admin.conf, verificare che il gruppo o l'ID utente di Administration Server abbiano le autorizzazioni necessarie per accedere ai file in lettura e scrittura.
  • Per i file o per le directory contenenti file di autenticazione gruppo o utente, accertarsi che il gruppo o l'ID utente di Administration Server abbia le autorizzazioni necessarie per accedere ai file in lettura e scrittura.

Riservato agli utenti AIX
Riservato agli utenti HP Riservato agli utenti Linux Riservato agli utenti Solaris

Esecuzione dello script setupadm

Lo script setupadm presenta delle autorizzazioni per gli aggiornamenti del file di configurazione. Non è possibile aggiornare i file di configurazione dopo l'installazione predefinita di un server a meno che venga eseguito lo script setupadm oppure le autorizzazioni vengano impostate manualmente.

Lo script setupadm richiede l'input all'utente. Vedere di seguito:  

  • Richieste:
    • ID utente
      L'ID utente sotto cui Administration Server è in esecuzione. Lo script crea questo ID utente.
    • Nome gruppo:
      Administration Server accede ai file di configurazione e a quelli di autenticazione con le autorizzazioni del file gruppo. Il gruppo specificato viene creato con questo script.
    • Directory
      La directory in cui è possibile trovare i file di configurazione e quelli di autenticazione.
    • Nome file

      Questi gruppi e autorizzazioni file effettuano la modifica di quanto indicato di seguito:

      • Nome file singolo
      • Nome file con caratteri jolly
      • Tutto, predefinito - tutti i file nella directory specifica
    • Elaborazione:

      Lo script setupadm modifica le autorizzazioni gruppo e file dei file di configurazione e di autenticazione.

      Administration Server richiede accesso in lettura e scrittura ai file di configurazione e di autenticazione per gestire i dati di configurazione del server Web.

      Administration Server deve eseguire adminctl restart come root per riuscire a riavviare Administration Server e IBM HTTP Server.

Riservato agli utenti UNIX

Impostazione manuale delle autorizzazioni

Per creare un nuovo utente o gruppo per Administration Server, seguire le procedure riportate di seguito definite per piattaforma:

Riservato agli utenti AIX

Su AIX:

  1. Da SMIT, fare clic su Sicurezza e Utenti.
  2. Fare clic su Gruppi > Aggiungi gruppo.
  3. Immettere il nome del gruppo, ad esempio admingrp. Fare clic su OK.
  4. Tornare a Sicurezza e Utenti
  5. Fare clic su Utenti > Aggiungi un utente.
  6. Immettere il nome utente, ad esempio adminuser. Immettere il gruppo principale creato in precedenza.
  7. Fare clic su OK.

Riservato agli utenti HP-UNIX

Su HP:

  1. Eseguire groupadd <nome gruppo> dalla riga comandi.
  2. Eseguire useradd -g <nome gruppo> <ID utente>.

Riservato agli utenti Linux

Su Linux:

  1. Eseguire groupadd <nome gruppo> dalla riga comandi.
  2. Eseguire useradd -g <nome gruppo> <ID utente>.
  3. Aggiornare le autorizzazioni file e gruppo per il file di configurazione di IBM HTTP Server, httpd.conf.
    1. Andare sulla richiesta comandi e passare alla directory contenente il file httpd.conf.
    2. Immettere i seguenti comandi:
      - chgrp <nome gruppo> httpd.conf 
      - chmod g+rw httpd.conf
      
  4. Aggiornare l'autorizzazione di accesso ai file di configurazione di IBM Administration Server, admin.conf.
    1. Andare alla richiesta comandi e passare alla directory contenente il file admin.conf.
    2. Immettere i seguenti comandi:
      - chgrp <nome gruppo> admin.conf 
      - chmod g+rw admin.conf
      
  5. Aggiornare l'autorizzazione di accesso a tutti gli altri file di IBM HTTP Server.
    1. Andare alla richiesta comandi e passare alla directory contenente il file di configurazione:
      • access.conf, se utilizzato
      • srm.conf, se utilizzato
    2. Immettere i seguenti comandi:
      - chgrp <nome gruppo> <nome file>
      - chmod g+rw <nome file>
      
  6. Aggiornare il file di configurazione, admin.conf, per Administration Server.
    1. Andare nella directory di Administration Server admin.conf.
    2. Ricercare le righe seguenti nel file admin.conf:
      - User nobody
      - Group nobody
      
    3. Modificare le righe in modo da riportare il nome gruppo e l'ID utente creato:
      - User ID utente
      - Group nomegruppo
      
  7. Avviare Administration Server con l'immissione di ./adminctl start nella directory user/HTTPServer/bin.
  8. Selezionare Gestione server per definire i server che si desidera gestire da Administration Server.
  9. Avviare IBM HTTP Server con l'immissione di ./apachectl start nella directory user/HTTPServer/bin.
Riservato agli utenti Solaris

Su Solaris:

  1. Attivare admintool.
  2. Fare clic su Sfoglia > Gruppi.
  3. Fare clic su Modifica > Aggiungi.
  4. Immettere il nome del gruppo, ad esempio admingrp. Fare clic su OK.
  5. Fare clic su Sfoglia > Utenti.
  6. Fare clic su Modifica > Aggiungi. Immettere il nome dell'utente, ad esempio adminuser e il nome gruppo principale, ad esempio admingrp.
  7. Fare clic su OK.
 
Informazioni correlate

     (Torna all'inizio)